Arredare Casa: essere felici, una stanza alla volta

Arredamento ufficio per chi lavora in casa: premiarsi!


Quando si lavora a casa e quindi si vive in pratica dove si fatica, ci deve essere un meccanismo di ricompensa dopo un giorno di dura fatica. Non ci sono premi o buoni pasto gratis, quindi bisogna trovare il modo di premiarsi per incentivare la produzione.

E questo è difficile. Allo stesso tempo, realizzare dei progetti importanti può essere molto faticoso e isola molto e, dopo averli realizzati, fa sentire vuoti.

La prossima volta che finite un lavoro importante concedetevi un piccolo premio:

1. Fate una pausa con una telenovela stupida o un documentario. Imparare non deve necessariamente avvenire attraverso un processo graduale. Qualche volta avviene guardando una cosa sciocca e lasciando andare il vostro cervello a ruota libera. Di solito è rilassante ed educativo.

2. Incontrate per un caffè qualcuno di simpatico che fa il vostro stesso lavoro. Io mando delle email alla cieca a persone che ammiro e vorrei incontrare. Talvolta le invito nel mia tana e allora faccio sempre in modo che il mio arredamento ufficio sia consono all’occasione: divano, un bel tappeto, macchinetta per il tè o il caffè, cioccolatini o biscotti. E’ una bella scusa per conoscere meglio qualcuno fuori della vostra zona di confort oppure per ricordare bene un momento insieme a un uomo o una donna nel vostro ufficio! Un arredamento ufficio funzionale ma decorativo diventa essenziale.

3. Dormiteci su. Onestamente, c’è qualcosa di meglio che dormire un un martedì qualsiasi, magari con tante cose arretrate da finire? Se invece lavorate fino a notte fonda il lunedì, arrivate tardi il martedì. Prndetevi una lunga pausa. In ogni caso una poltrona comoda che si allunga o un pouf sono indispensabili! Un buon arredamento ufficio prevede anche un pisolino da soli o… con ospiti particolari!

Ti interessa anche...

Link personalizzati

1 Commento

Real Time Web Analytics