Arredare Casa: essere felici, una stanza alla volta

La casa di lusso del presidente


E’ una casa di lusso a Milano in stile liberty, ha tre piani e ha un arredamento unico progettato dal famoso architetto Renzo Mongiardino. E’ la residenza di Claudio Luti e sua moglie.

kartell cv339_editorial_claudio_luti_01

Lui è il CEO della Kartell, che ha fatto della plastica un lusso ma a prezzi accessibili, un prodotto di massa, e per i collezionisti un oggetto innovatore, già trasformato in icona. Lui guida l’azienda italiana, fondata nel 1949, dal 1988 . Non sorprende che alcuni pezzi del marchio–presente in più di 130 paesi, tra cui Brasile–sono le stelle nella splendida cornice della casa.

karetll 2 cv339_editorial_claudio_luti_02

Abbiamo comprato la casa nel 1995. Ci siamo innamorati dalla costruzione, ma abbiamo deciso di darle una nostra identità.

kartell cv339_editorial_claudio_luti_03

Per questo, lui e sua moglie hanno chiamato Roberto Peregalli, allievo di Mongiardino, per una ristrutturazione che è durata due anni e si è adattato allo stile di vita della famiglia.

cv339_editorial_claudio_luti_07
Dopo aver aperto la porta non c’è un corridoio o una hall, ma direttamente iil living. Al piano terra c’è anche la sala da pranzo, la cucina, un ufficio e il giardino. Le camere dei figli, Lorenza e Federico (che lavorano anche in Kartell, fondata dal padre della moglie, Giulio Castelli), sono al piano intermedio.

Il piano superiore è il territorio privato della coppia: c’è la master suite, uan sontuosa camera matrimoniale rivestita alle pareti con motivi in stile liberty, e una veranda con vista sui bellissimi dintorni. (Foto: Giorgio Possenti)

cv339_editorial_claudio_luti_08

cv339_editorial_claudio_luti_09

In tutti gli ambienti, regna un clima eclettico e originale, in grado di combinare un tavolo del 18 ° con le sedie Louis Ghost, o mettere insieme nello stesso spazio una scrivania del tardo 17° secolo, una sedia Comback di Patricia Urquiola e una luce TAJ di Ferruccio Laviani.

In biblioteca osiamo di più, con due poltrone Pop di Piero Lissoni di velluto viola, insieme alla tappezzeria de i dettagli in legno intagliato, tutti fatti a mano e il risultato di una ricerca accurata.

La casa è di lusso ma riflette accuratamente la filosofia dei proprietari del vivere bene, concentrandosi sulla libertà di stili di espressione e fusion.

Questo ci consente di andare ben al di là di un design semplice e di etichette dell’interior designer. Dobbiamo osare, provare, avendo il coraggio di mescolare influenze e stili. La Kartell è notoriamente trasversale ed eclettica e la qualità e preziosità dei materiali sono utilizzati per combinare lo stile con l’accento classico di questa casa, che cerca leggerezza e trasparenza.

cv339_editorial_claudio_luti_05

cv339_editorial_claudio_luti_04

Il risultato è un intrigante mix che serve sia come residenza milanese come sia come casa di rappresentanza. Anche se incredibilmente elegante, gli ambienti sono stati progettati per soddisfare il quotidiano, per essere anche pratici e funzionale. La qualità è il vero lusso–conclude il presidente.

Ti interessa anche...

Link personalizzati

Real Time Web Analytics