Arredare Casa: essere felici, una stanza alla volta

Porte scorrevoli per l'open space (solo quando vuoi!)


Questi giorni si parla sempre di open space anche a casa: uno spazio senza limiti e mura, senza grate, con tanta luce in casa che entra dalle finestre e circola liberamente nelle stanze. Una specie di mix di stanze che si armonizzano fra loro.

Oppure il gusto di un loft anche se abbiamo solo un appartamento. In molti modi non mettere le porte è un’alternativa ideale per le camere ristrette e delimitate che un tempo dominavano la progettazione degli interni.

Per le famiglie gli spazi aperti sono importanti: i bambini vogliono stare vicino ai genitori per ovvie ragioni e i genitori vogliono tenere d’occhio i loro ragazzi per sicurezza. Ma ogni tanto vorremmo un muro per mettere da una parte tutti i giocattoli, giusto? E quando i bambini diventano adolescenti vogliono avere il loro territori privati.

Per una famiglia avere una casa dinamica, uno spazio che cambia e cresce con i ragazzi è l’ideale. Sarebbe bello poter muovere i muri divisori e le porte solo quando se ne ha bisogno, in modo che la stanza dei bambini possa essere chiusa ma non segregata dal resto della casa, che la zona giochi possa essere separata ma aperta e così via.

La nuova moda è quella lanciata dallo studio di architettura di New York Mabbott Seidel Architecture: grandi porte scorrevoli fra le stanze.

Ti interessa anche...

Link personalizzati

2 Commenti

  1. Le pareti colorate della casa open space | Arredare casa scrive:

    [...] che mi piace di questa casa? Amo living e zona notte unici dell'open space o del piccolo loft, come preferite, la cucina separata e spaziosa, le ampie finestre con la vista [...]

Real Time Web Analytics