Arredare Casa: essere felici, una stanza alla volta

Colori in cucina: arancione, blu, verde, rosa e rosso


Parlo spesso dei colori in cucina, anzi, in tutta la casa perché, lo ammetto, il bianco totale che ho sempre visto da bambina ("E’ più luminoso! E poi va bene con tutto…") francamente mi annoia.

Elegante, sì, ma noioso. E comunque preferisco il panna o il ghiaccio.

Se avete in mente di dedicare parte delle vacanze a imbiancare la cucina, voglio proporvi una galleria di pareti colorate ispirazione per questa camera della casa. Non sembra ma i colori in una cucina piccola la allargano, la rendono particolare, non sono troppo osé (più difficile essere audaci in soggiorno, in sala o magari in un bel salotto antico) e la distinguono dal resto della casa, facendo focalizzare l’attenzione e dandole quindi più importanza, più spazio.

I colori in una cucina di dimensioni medie la trasformano in allegra e sofisticata, specie se le pareti sono sono una o due, oppure se è solo un angolo della stanza, se i colori delle pareti sono abbinati ai mobili e agli elettrodomestici e se il tutto è moderno (o un vintage raffinato).

Cominciamo dall’arancione, un colore caldo e vibrante che fa molto anni 70.  In evidenza la foto di un particolare audace dei colori delle pareti di una cucina di un condominio a Milano, in periferia. L’accostamento di arancione e rosso magenta profilati di bianco è audace, lo ammetto, ma loro sono giovani e amano osare. E si vede: hanno trasformato un angolo anonimo in un elemento decorativo. Da copiare subito!

Altre due foto di cucine in arancione, una moderna design, minimalista, dalle linee pulite e la seconda semplice, rustica e senza pretese. Casareccia, L’arancione le rende particolari. Entrambe su Design Crisis.

 

Il blu o azzurro, un colore che varia dal celeste delle mobili classici o anni 60 al blu elettrico dei frigoriferi ultra moderni, oppure l’azzurro deciso ma caldo e accogliente delle pareti di questa cucina e zona pranzo.

 

Verde, che bel colore per una stanza! Sa di fresco sia che sia menta, sia che sia pallido oppure deciso. In questa cucina classica di Martha Stewart è il paino del tavolo a essere verde. La tappezzeria delle sedie è di una tonalità più pallida. Linee classiche ma pulite, le gambe delle sedie all’infuori danno carattere.

Pensare in rosa. Mentre tutte le pareti della cucina farebbero troppo "confetto" o "meringa", una carta a strisce in una parte della stanza o sul soffitto aggiunge radiosità. Se dipingete i ripiani dello stesso rosa non dovrete neanche cambiarli. La cucina in rosa elettrico è la moderna rivisitazione degli anni 60.

Il rosso è sempre una scelta decisa per una camera. Questa piccola stanza multifunzione in rosso lo dimostra. Può essere installata nell’angolo di uno studio o nel corridoio, gli elettrodomestici si possono mettere a scomparsa nei mobili. Il prezzo è competitivo, inizia da 970 Euro da Lapeyre, un magazzino francese che vende online.

 

Ti interessa anche...

Link personalizzati

1 Commento

Real Time Web Analytics